CHI È FOR.TE:

For.Te. (Fondo Paritetico Interprofessionale nazionale per la formazione continua del Terziario) è una associazione avente personalità giuridica, costituita e riconosciuta con Decreto del Mini- stero del Lavoro del 31 ottobre 2002, secondo quanto previsto dall’articolo 118 della legge n° 388 del 23 dicembre 2000 e successive modifiche ed integrazioni. L’Associazione, senza scopo di lucro, costituita dalle rappresentanze sindacali delle imprese e dei dipendenti, opera per la qualificazione professionale, lo sviluppo occupazionale e la competitività imprenditoriale.  La missione di For.Te., individuata dalla legge e dallo statuto, è quella di promuovere e finanziare, secondo le modalità fissate dall’articolo 118 della citata legge 388 del 2000 piani formativi aziendali, territoriali, settoriali ed individuali concordati tra le Parti sociali.

Opera dal 2004 con autorizzazione del Ministero del Lavoro, che ne vigila l’attività. È costituito da Confcommercio, Confetra, CGIL, CISL e UIL.

E’ il Fondo di riferimento del Terziario, ma ad esso aderiscono aziende di tutti i settori economici.

L’OFFERTA

For.Te. prevede due linee di finanziamento differenziate in base ai requisiti dimensionali delle aziende aderenti: Il Conto individuale aziendale o di Gruppo (CIA e CdG) e gli Avvisi pubblici.

Questi ultimi sono costituiti dai Generalisti, che consentono alle aziende di disegnare una “formazione su misura” dei fabbisogni formativi dei lavoratori e degli obiettivi aziendali; i Tematici e Speciali, dedicati a settori specifici o a tematiche innovative. E infine, punto cardine dell’offerta è l’Avviso Voucher, che consente soprattutto alle micro e alle piccole aziende di accedere in modo semplificato al Catalogo Nazionale dell’offerta di For.Te.

I Conti possono essere di due tipologie:

I Conti Individuali Aziendali (CIA) a titolarità di singole aziende o di imprese uniche.  I Conti di Gruppo (CdG), attivati da Gruppi di Imprese (pur se presentano ragioni sociali distinte), Consorzi, o da una pluralità di aziende aventi quali capofila associazioni territoriali e di categoria aderenti e/o affiliate alle Parti Sociali costituenti il Fondo, con mandato di rappresentanza delle aziende stesse. Nell’ambito dei Conti di Gruppo ogni azienda può beneficiare della formazione fino a concorrenza delle proprie disponibilità.

I DESTINATARI

I destinatari dell’attività formativa sono i lavoratori dipendenti per i quali i datori di lavoro sono tenuti a versare il contributo di cui all’art. 12 della legge n.160/1975 e successive modificazioni. Sono compresi gli apprendisti, i soci lavoratori delle cooperative ed i lavoratori a tempo determinato del settore pubblico (circ. INPS n.140/2012).

Sono inclusi tra i destinatari dell’attività formativa anche i lavoratori stagionali che nell’ambito dei 12 mesi precedenti la presentazione del Piano, abbiano lavorato alle dipendenze di im- prese assoggettate al contributo di cui sopra ed aderenti al Fondo.

COME ADERIRE

L’adesione a For.Te. può essere effettuata in ogni mese dell’anno, come previsto dalla Legge 2/09. Viene effettuata attraverso la de- nuncia contributiva mensile (UNIEMENS). Di seguito la casistica:

a)AZIENDA CHE NON ADERISCE AD ALCUN FONDO Nell’Uniemens aggregato, all’interno dell’elemento “FondiInterprof”, opzione “ADESIONE”, selezionare il codice FITE seguito dall’indicazione del numero dei dipendenti (non i dirigenti).

b)   AZIENDA ADERENTE AD ALTRO FONDO Nell’Uniemens aggregato, all’interno dell’elemento “FondiInterprof”, opzione “REVOCA”, inserire il codice REVO e selezionare contestualmente il codice FITE seguito dall’indicazione del numero dei dipendenti (non i dirigenti).

c)  AZIENDA AGRICOLA NON ADERENTE AD ALCUN FONDO Nel DMAG telematico, all’interno dell’elemento “gestioni speciali”, opzione “Fondi Interprofessionali” sul tasto “nuova adesione”, nella sezione “inserimento adesione”, alla voce “selezionare il fondo interprofessionale”, selezionare il codice FITE.

d)   AZIENDA AGRICOLA ADERENTE AD ALTRO FONDO Nel DMAG telematico, all’interno dell’elemento “gestioni speciali”, opzione “Fondi Interprofessionali” selezionare “Revoca”; successivamente selezionare il codice FITE.

PERCHE’ ADERIRE A FOR.TE.

Quello che For.Te. garantisce è l’assenza di costi aggiuntivi, una gestione oculata delle risorse, l’assistenza personalizzata orientata alla soluzione dei problemi nella fase di realizzazione dei Piani, formativi, l’orientamento al miglioramento continuo e alla semplificazione, l’osservanza della normativa e delle regole, nell’interesse delle aziende aderenti, la velocità nella valutazione delle richieste di Finanziamento, l’emanazione annuale degli Avvisi, l’erogazione tempestiva dei finanziamenti, la possibilità di usufruire di anticipazioni sul finanziamento accordato, fino al 100% dell’importo.

Ma aderire a For.Te. vuol dire soprattutto sentirsi parte di un circuito di qualità, che investe sulle persone.